Bianco frizzante “col fondo” a rifermentazione in bottiglia, Cepol

A partire da 16,50

  • Uve selezionate: Glera, Bianchetta Trevigiana, Perera
  • Gradazione alcolica: 11%
  • Temperatura di servizio: 6-8° C
  • Abbinamenti: Pesce, carne bianca
Svuota

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Giallo paglierino, perlage piuttosto grossolano a causa della presenza dei sedimenti generati in seguito alla rifermentazione in bottiglia. Il vino presenta note floreali, di acacia e biancospino, e fruttate, tra il verde e il maturo, con una leggera sensazione di lievito. Le sensazioni gustative seguono l’olfatto, scoprendo un gusto ampio, dal fruttato alla finezza di un lievito elegante; gusto secco, fresco ed abbastanza morbido.

ABBINAMENTI

Si presta bene nei pasti non troppo pesanti, preferibilmente a base di pesce o carne bianca.

BIANCO FRIZZANTE “COL FONDO” A RIFERMENTAZIONE NATURALE IN BOTTIGLIA – AZIENDA AGRICOLA CEPOL

Il vino con fondo fermenta naturalmente in bottiglia: passa, attraverso l’impianto di imbottigliamento, dalla vasca in cantina, alla bottiglia: viene stoccato in magazzino, ad una temperatura che si aggira intorno ai 18 C, e qui comincia il suo lento processo di maturazione, processo che dà appunto origine al fondo. La naturalezza del Cepol con fondo consiste proprio in questo.. nel suo procedere naturale di maturazione, a temperatura ideale, lento, e non indotto, come succede per le altre varietà . Questo lento maturare in bottiglia permette al vino di far decantare lieviti ed altri residui di maturazione, fino a perdere quelle note asprigne e cariche di sapori pesanti, che gli appartengono al momento dell’imbottigliamento, e diventare un calice di profumi di vigna ed aromi fruttato-boschivi, che lo rendono particolare tra i vini, e diverso da annata ad annata.

CANTINA

Acquistando il “logo” (appezzamento contiguo di terreno, ed abitazione) di circa sei ettari, Luigi ha portato avanti la già esistente coltivazione della vite, per una produzione destinata al fabbisogno familiare. Col tempo e con l’avvento della tecnologia, Antonio ha avuto modo di curare in modo diverso i suoi vigneti, portandolo ad ottenere una maggiore produzione, grazie alle migliorie apportate al terreno ed alla meccanizzazione che ha favorito notevolmente gli interventi. Da ciò è nata l’esigenza di far conoscere questo vino e di conseguenza la partecipazione dell’azienda, attorno agli anni ’80, alle prime mostre del Prosecco che si facevano in zona, quando chi esponeva il proprio prodotto era pure chi partecipava all’organizzazione dello stesso evento e quando lo “spirito” di chi le visitava, era ancora solo quello di bere un bicchiere di buon vino da voler mettere sul suo tavolo di casa, al momento di pranzo o cena. L’azienda è nata su questi principi..ci è cresciuta, portando avanti questi obiettivi, e quando situazioni e circostanze han fatto sì che ne venisse meno il loro rispetto, si è debitamente tirata da parte, continuando il suo lavoro. Da oltre un anno, l’azienda ha iniziato a riproporsi, sul mercato, tramite mercatini e fiere, e su varie piazze del centro e nord Italia dando così l’opportunità a chi ci volesse conoscere e provare il prodotto, di confrontarsi direttamente con chi va a produrlo, questo Prosecco, prima di venderlo.

Vai al sito della cantina

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bianco frizzante “col fondo” a rifermentazione in bottiglia, Cepol”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *